Omoda logo
The Omoda News
Notizie e comunicati dall'universo Omoda.
Seguici sui social media!

OMODA-JAECOO: un nuovo gruppo si prepara all’Europa

Al Salone di Shanghai 2023, Chery ha annunciato l'introduzione nei mercati europei con due nuovi marchi, OMODA e JAECOO, proponendo una gamma di vetture termiche, ibride e completamente elettriche.

Il Salone di Shanghai 2023, andato in scena dal 18 al 23 aprile, è stata l’occasione perfetta per mostrare al mondo intero la prossima strategia europea del nuovo gruppo automobilistico OMODAJAECOO, di proprietà dello storico costruttore cinese Chery. Il brand, da sempre leader per i volumi di vendita al di fuori dei confini nazionali, aveva infatti annunciato sul finire dello scorso anno di avere intenzione di espandersi ulteriormente verso occidente e ora è sceso nei dettagli per dare definitivamente inizio all’era OMODA-JAECOO che si caratterizzerà per la gamma di veicoli moderni, tecnologici e a basso impatto ambientale in grado di rispondere alle diverse esigenze di mobilità.

Cavalcando l’onda di grande innovazione che sta animando l’intera industria automobilistica, OMODA-JAECOO nasce proprio per sposare il cambiamento. Si rivolge a un pubblico giovane, proiettato al futuro e attratto da vetture elettrificate ed efficienti. In particolare, l’offensiva europea, sarà lanciata con due modelli pratici quanto alla moda, tecnologici, dal design raffinato e in grado di offrire soluzioni tecniche all’avanguardia. Si chiamano OMODA 5 e JAECOO 7 e arriveranno entrambi a dicembre 2023.

OMODA 5

 Il SUV OMODA 5 debutterà sui mercati europei, Italia inclusa, entro la fine del 2023. Lungo 4,4 metri, largo 1,83 e alto 1,59, con un passo di 2,63 metri, ha un look dinamico esaltato da linee slanciate ma allo stesso tempo decise. Realizzato su un telaio a scocca portante con sospensioni indipendenti sulle quattro ruote, anteriori MacPherson e posteriori Multilink, offre una ricca dotazione di serie che, sul fronte della sicurezza attiva, comprende adaptive cruise control, automatic headlamp, rain sensing wipers, Auto Hold, Lane Departure Warning e 360° panoramic image.

La OMODA 5 arriverà in vendita inizialmente con una versione a benzina 1.6 TGDI sovralimentata in grado di erogare 145 kW di potenza e 290 Nm di coppia. La vettura, dotata di cambio a doppia frizione a 7 marce, ha la trazione integrale AWD ed è in grado di superare i 190 km/h di velocità massima. La OMODA 5 1.6 TGDI, che ha già ottenuto omologazione Euro 6 e ha conquistato le 5 stelle Euro NCAP, dichiara un consumo medio di soli 7,6 l/100 km.

Alla OMODA 5 1.6 TGDI, nel primo trimestre del 2024, sarà affiancata OMODA 5 EV. La vettura si differenzia da quella con alimentazione termica per l’inedito frontale chiuso, privo di griglia, realizzato proprio per sottolineare la natura 100% elettrica del powertrain. La OMODA 5 EV è dotata di motore e trazione all’anteriore, ha una potenza di 150 kW ed eroga una coppia massima di 340 Nm. Raggiunge una velocità massima di 170 km e scatta da 0 a 100 km/h in soli 7,8 secondi.

Nella prima metà dell’anno arriverà poi una versione full hybrid a completare l’offerta del modello.

JAECOO 7

 Contemporaneamente a OMODA 5 1.6 TGDI, a dicembre del 2023, in Italia esordirà anche JAECOO 7. Si tratta di un SUV dalle linee più decise e muscolose. Ha un look d’impatto e trasmette una sensazione di raffinata robustezza e si rivolge a un pubblico in cerca di una vettura pratica e versatile ma dall’aspetto e l’impostazione premium.

JAECOO 7 è lunga 4,5 metri, larga 1,87 e alta 1,68. Ha un passo di 2,65 metri e offre tanto spazio per gli occupanti, che possono godere di un abitacolo confortevole e di un vano bagagli dalla capienza di 424 litri.

La vettura esordirà inizialmente con una versione benzina spinta da un 1,6 TGDI da 137 kW di potenza e 275 Nm di coppia. Abbinato a un cambio a doppia frizione a 7 rapporti, raggiunge la velocità massima di 210 km/h e dichiara consumi di 7,1 l/100 km.

A inizio 2024 JAECOO 7 amplierà la gamma con l’arrivo di una versione plug-in hybrid che per quanto riguarda il motore termico adotta un’unità sempre quattro cilindri e sempre turbo-benzina ma con cilindrata ridotta a 1,5 litri.